News

0

Domenica 26 febbraio al Sacro Monte di Orta “Pollicino barocco”, tra racconti, arte e musica. Con Laura Pariani e Nicola Fantini.

050805 003Il pomeriggio di domenica 26 febbraio, al Sacro Monte di Orta, è dedicato ai più piccoli. A partire dalle 14.45, Laura Pariani e Nicola Fantini propongono un percorso letterario molto particolare tra le cappelle del Sacro Monte di Orta in cui sono rappresentati i bambini: non le solite statue mute e seducenti, ma bimbi veri che giocano, ridono, piangono, bisticciano, apprendono dalle nonne i gesti della devozione.
Il punto di incontro è fissato dinnanzi alla Cappella XIII del Sacro Monte di Orta.
Ai Sacri Monti ci si misura con un’abbondanza di immagini infantili che stupisce, perché nella pittura e scultura del Seicento i bambini, fatto salvo il Bambin Gesù, sembrano contare davvero poco. Nemmeno gli artisti li consideravano “persone vere”.
Tanto che in epoca barocca, esclusi ovviamente i rampolli della nobiltà, la rappresentazione di bambini e bambine risulta davvero rara.
Almeno in Italia, perché altrove – nelle Fiandre, ad esempio – ai più piccoli veniva riservata una attenzione certamente maggiore.
Questo sostanziale disinteresse è invece smentito dagli artisti che hanno operato nella realizzazione delle Cappelle dei Sacri Monti. Tra le 2 mila statue a grandezza naturale che popolano le scene dei sette Sacri Monti del Piemonte, un numero non trascurabile è riservato alla rappresentazione proprio dei più piccoli.
L’obiettivo delle riproduzione di scene all’interno dei percorsi sacri era quello di avvicinare, con il massimo realismo, il devoto alla rappresentazione dei momenti salienti delle vite della Vergine, del Cristo o, com’è il caso del Sacro Monte di Orta, di San Francesco. La presenza dei bambini rendeva la scena più vera.
Laura Pariani e Nicola Fantini, condurranno il pubblico alla scoperta, cappella dopo cappella, dei bambini di tutti i tempi, in bilico tra l’infanzia del passato, emotivamente non vissuta, e l’infanzia di oggi, vissuta soprattutto emotivamente.
Il tutto sul filo delle favole tradizionali, dei canti popolari raccolti da Costantino Nigra e dei romanzi ambientati tra queste Cappelle.
L’ingresso è libero, in caso di maltempo la visita letteraria sarà sospesa e rimandata.

Foto: Sacro monte di Orta, cappella 16, Francesco ritorna ad Assisi,
autore Franco Andreone


Ulteriori info: Ente di gestione dei Sacri Monti
tel. +39.0141.927120  info@sacri-monti.com


Ufficio Stampa:
Studio ESSECI, Sergio Campagnolo
tel. 049.663499,
gestione2@studioesseci.net

Commenti

Non ci sono Commenti

Lascia Una Risposta

Your email is never published nor shared. Required fields are marked *

*

© Copyright Parco Crea 2011 - P.IVA: 00971620067. All rights reserved.